PcBrain

Banner
E-mail Stampa PDF

Eizo ColorEdge CS230: In teoria l'entry level...

Indice
Eizo ColorEdge CS230: In teoria l'entry level...
Caratteristiche Tecniche della Scheda
Descrizione Prodotto - 1° Parte
Descrizione Prodotto - 2° Parte
Descrizione Prodotto - 3° Parte
Strumentazione di Test - Datacolor Spyder 4 Elite
1° Parte di Test - Gamut; Risposta Tonale
2° Parte di Test - Uniformità schermo
3° Parte di Test - Luminosità e contrasto; Fedeltà del colore
Conclusioni

tabCome mai la mia foto, accuratamente editata per ore, appare con tonalità diverse una volta stampata? La risposta va cercata nella qualità del monitor, elemento cruciale per il fotoamatore evoluto od il professionista, in quanto uno di bassa qualità può sviare dai giusti accorgimenti. Senza contare inoltre il fatto che un buon monitor affatica meno la vista, rendendosi quindi una manna per tutti quei lavoratori che come strumento di lavoro hanno appunto un display. E a chi affidarsi, quando si cerca qualità? In questo specifico campo vi è un unico dominatore incontrastato: Eizo. Fondata nel 1968 ad Hakui, produce schermi di vario genere da sempre. Tutti i professionisti più affermati usano i suoi prodotti, consci di una qualità portata ai massimi livelli. Eizo non produce prodotti di fascia bassa, rimanendo quindi sconosciuta ai più, ed infatti la fasica entry level è composta da dispositivi che per i più sarebbero top di gamma. Non per l'azienda giapponese, di cui proviamo oggi appunto uno dei prodotti di fascia "bassa": Il ColorEdge CS230.

thumb-03