PcBrain

Banner

News

E-mail Stampa PDF

Cooler Master lancia Masterbox 5, case mid-tower compatto dall'interno flessibile

A patire dal MasterCase 5, rilasciato lo scorso anno, Cooler Master ha deciso di spingere il più possibile sul fattore modularità per i suoi nuovi case. Ecco dunque che arriva il MasterBox 5, un mid tower (500 x 220 x 475mm) dalla linea sobria ma dalle grandi potenzialità.

Dotato di ampio spazio interno, ottenuto tramite la rimozione degli slot da 5.25" e dalla riduzione del numero di bay da 3.5", il MasterBox 5 può ospitare schede madri fino al formato eATX e pressoché tutte le schede video in circolazione, dato che la lunghezza massima supportata è di 410mm. Sebbene il top sia chiuso, la grande griglia (filtrata) frontale e i fori di aerazione dedicati permettono comunque un buon flusso d'aria. Sul fondo troviamo una gabbia per due HDD da 3.5", sopra la quale può essere montato anche un drive da 2.5" tramite un bracket apposito fornito con il case; con quest'ultimo è possibile montare SSD sia sul retro del supporto della scheda madre, sia sul lato frontale vicino alla paratia anteriore, fino ad un totale di 5.

La gabbia per gli HDD è inoltre riposizionabile per far spazio a radiatori per watercooling fino a 280mm e 50mm di spessore (360mm con bracket opzionale acquistabile separatamente) e, vicino agli spazi dedicati al montaggio degli SSD, sono presenti dei punti di fissaggio per vaschette cilindriche. L'altezza massima per i dissipatori ad aria è invece di 167mm.

main

In ultimo troviamo inoltre una cover per l'alimentatore, utile per nascondere i cavi ed ottenere un cable management più ordinato. Ovviamente la presa d'aria dell'alimentatore, come quella frontale, è dotata di filtro antipolvere rimovibile.

Il Cooler Master MasterBox 5 è disponibile ad un prezzo consigliato di €85 IVA inclusa. Per maggiori informazioni, visitare il sito coolermaster.com

E-mail Stampa PDF

NVIDIA rilascia GeForce Experience 3.0 Beta

GeForce Experience, suite di NVIDIA che fornisce un semplice accesso ad update driver, ottimizzazione delle performance di gioco e features quali ShadowPlay ed il recente Ansel, si aggiorna alla versione 3.0 Beta per fornire agli early adopters le funzioni che saranno presenti nelle prossime release ufficiali del software. Grazie ad un'interfaccia riprogrammata, GeForce Experience 3.0 Beta si avvia circa tre volte più velocemente e consuma circa la metà della RAM della versione precedente.

geforce experience 3 0 beta game ready drivers alt

Per ringraziare gli utenti GeForce Experience Beta, NVIDIA sta tenendo giveaway settimanali di GTX 1080 dedicati agli utenti registrati; basterà effettuare il login con il proprio account NVIDIA e controllare la propria mail per verificare se si è stati selezionati. Inoltre la nuova versione 3.0 introduce iscrizioni automatiche a giveaway di software ed hardware, sempre in caso si abbia un account NVIDIA; esso è utilizzabile per tutti i servizi NVIDIA, quali GeForce Experience, SHIELD e GeForce NOW.

Per maggiori informazioni su GeForce Experience e per installare l'ultima versione, visitare il sito geforce.com.

E-mail Stampa PDF

Jabra Halo Smart: sound experience superiore e tasto Google Now e Siri dedicato

Progettate per coloro che desiderano una user experience senza compromessi, sia quando si tratta di telefonare che quando si vuole ascoltare la musica in movimento, nonché passare da una attività all'altra in modo immediato, le nuove cuffie Jabra Halo Smart wireless sono state sviluppate con una qualità di voce e di chiamata allo stato dell'arte.

Grazie ai microfoni top class con filtro anti rumore e vento integrato, all'elevata capacità di trasmissione della voce, e a un tasto Google Now/Siri integrato, le nuove Jabra Halo Smart sono ideali per tutti coloro che hanno uno stile di vita dinamico e sempre in movimento. In più assicurano fino a 17 ore di conversazione o 15 ore di ascolto della musica con appena una ricarica, per essere usate tutto il giorno, ogni giorno, grazie ad una batteria integrata da 230 mAh.

Blue Halo Smart 02

 L'intelligenza di Jabra Halo Smart sta nella sua versatilità, ossia la possibilità di gestire chiamate, musica e applicazioni multimediali con un solo device.

Disponibili in 3 colori (nero, blu, rosso) Jabra Halo Smart consentono di ricevere una chiamata tramite i due diversi auricolari che stanno al collo, e usare un auricolare per le telefonate o entrambi per ascoltare musica. Permettono inoltre di accedere a Siri o a Google Now al semplice tocco di un tasto che vi può mantenere connessi e aggiornati in tanti modi. Una leggera vibrazione all'archetto avverte delle chiamate in arrivo, mentre gli utenti Android possono ricevere anche notifiche di calendario, email, SMS e social.
Inoltre, utilizzando l'app Jabra Assist fornita, potete monitorare esattamente l'uso della batteria, ricevere alert quando questa si sta scaricando e notifiche - basate sullo storico del vostro utilizzo - su quando sarà necessaria la prossima ricarica.

Jabra Halo Smart è disponibile negli store dedicati e su it.jabra.com ad un prezzo consigliato di €89,99. 

E-mail Stampa PDF

Il potere del Suono: dallo stato embrionale all'età avanzata

Siamo circondati da suoni. A volte si tratta di suoni che abbiamo scelto, ma più spesso li subiamo.  A fare questa considerazione è Peter Hartmann, Senior Director del Product Management di Jabra che, chiacchierando con Lyz Cooper, fondatrice di The British Academy of Sound Therapy, si è confrontato circa gli effetti del suono sulla nostra salute e su come creare un ambiente sonoro migliore e più sano. The British Academy of Sound Therapy ha condotto per circa 20 anni studi e ricerche sul suono, offrendo corsi, training, sound therapy e musica per promuovere la salute e lo star bene. Di seguito l'interessante confronto tra Peter Hartmann e Lyz Cooper.

Peter Hartmann: perché il suono è così importante nelle nostre vite?

Lyz Cooper: il suono è la prima cosa che registriamo nella vita. L'ascolto è il primo senso che gli umani sviluppano, ancora prima del tatto, dell'olfatto, della vista e del gusto. Infatti, le nostre orecchie sono pienamente funzionanti già circa 24 settimane dopo il concepimento.

Peter: so che parli molto spesso del potere del suono, ma puoi farmi un esempio?

Lyz: Siamo programmati per reagire al suono in un certo modo a causa di centinaia di migliaia di anni di predisposizione. I suoni di grande intensità come le urla umane o il richiamo animale ci hanno insegnato ad associare alcuni di quei suoni al pericolo. Un forte e improvviso ruggito, ad esempio, provoca una scarica di adrenalina nel nostro corpo e ci mette in una situazione di lotta o di fuga. I suoni di bassa intensità e più quieti, al contrario, rilassano il nostro sistema. Non è casuale che il monaco buddista pronunci "Om" con note basse o che una madre calmi il suo bambino con un "shhhh". 

Peter: sentiamo sempre parlare di suoni ed inquinamento acustico. Come definisci il rumore? 

Lyz: Il rumore è semplicemente un suono non musicale o disarmonico. I rumori sono frastornanti e confusionari per noi, come un aereo che ci passa sopra, il traffico che scorre costantemente o il suono di un uragano. 

Peter: quali effetti produce il rumore sul nostro benessere? 

Lyz: il rumore costante è stressante per il nostro sistema e, anche se non ce ne accorgiamo, lottiamo contro di esso, sia fisicamente che mentalmente. Se sei in un ambiente dove c'è sempre una cacofonia di rumore - telefoni che suonano, diverse conversazioni in essere, allarmi, musica, traffico, macchinari - il battito cardiaco accelera, la pressione aumenta e le onde cerebrali sono costantemente in uno stato di allerta.

jabra sound power

Peter: come l'esposizione al rumore ha effetti sulla nostra salute?

Lyz: Nessuno può resistere al rumore per troppo tempo senza qualche conseguenza sulla salute e sul benessere. Gli effetti negativi comprendono tensione muscolare al colo e alle spalle, palpitazioni, mal di testa, panico e ansia, pressione alta, disturbi del sonno, solo per citarne alcuni.

Peter: non possiamo isolarci dal rumore?

Lyz: Ciò è quello che molti di noi fanno, o almeno pensano e cercano di fare. Ma nel subconscio è una lotta continua che causa stress. Noi definiamo questo isolamento dai rumori "cocooning": uno spazio temporale in cui non facciamo filtrare certi suoni nel nostro ambiente. Il problema è quando si comincia a non filtrare anche suoni buoni e positivi, come quelli dei bambini che richiamano la nostra attenzione o le sirene provenienti da un veicolo di emergenza. Inoltre, troppa assuefazione potrebbe impedirci di ascoltare i segnali del nostro corpo.

Peter: se non possiamo distrarci dal rumore intorno a noi, cosa dobbiamo fare invece?

Lyz: Abbiamo bisogno di silenzio affinché il nostro sistema nervoso si stabilizzi, per far diminuire il cortisolo - l'ormone dello stress - la pressione arteriosa e rallentare il battito cardiaco. Sarebbe sufficiente dedicare quotidianamente qualche minuto a una pausa in un luogo dove non ci sono suoni o dove ci sono suoni molto naturali, come il delicato scorrere di una cascata. Questi sono importanti per il nostro benessere, perché ci ricordano chi siamo e da dove veniamo.

Per maggiori informazioni su Jabra e The British Academy of Sound Therapy, visitare i siti it.jabra.com e britishacademyofsoundtherapy.com.

E-mail Stampa PDF

3DMark TimeSpy, screenshot e trailer per il nuovo benchmark DX12 di Futuremark

Sin dal 1998 3DMark è il benchmark di riferimento per i gamer che vogliono testare i miglioramenti nel rendering grafico in tempo reale permessi dalle nuove versioni delle DirectX. Di recente sono stati resi disponibili screenshot e un video trailer per la nuovissima versione di 3DMark, basata su DirectX12: Time Spy.

Time Spy dispone di un motore grafico basato puramente su DirectX12, programmato sin dalla base per supportare feature come l'Asynchronouse Compute, l'Explicit Multi-Adapter e multithreading avanzato consentiti dalle nuove librerie Microsoft. Sviluppato in collaborazione con AMD, Intel, NVIDIA, Microsoft e gli altri membri del Futuremark Benchmark Development Program, Time Spy mostra le potenzialità di API low-level e low-overhead come le DirectX 12.

3dmark time spy screenshot 2

Il trailer è disponibile su YouTube presso questo indirizzo e presenta diversi easter egg, dedicati ai veterani del benchmark. 3DMark è inoltre attualmente in saldo su Steam, ad un prezzo di circa €5 anziché €25, un notevole sconto pari all'80%.

Per maggiori informazioni su 3DMark Time Spy, visitare il sito futuremark.com.

Ultimo aggiornamento Domenica 03 Luglio 2016 22:36
E-mail Stampa PDF

Arriva lo Scythe Kabuto 3, con performance e compatibilità migliorate

Scythe, azienda giapponese esperta nel settore del raffreddamento ad aria, ha annunciato la terza revisione del dissipatore top-down Kabuto. Sono stati ridisegnati sia il corpo dissipante che le heatpipe, che ora sono 5 e costituiscono un sistema ibrido composto da due heatpipe da 6mm e tre da 8mm, ovviamente in rame di alta qualità; queste sono placcate nickel ed accuratamente collegate alla base in rame, anch'essa placcata per evitare la corrosione. 

La ventola in dotazione è una Scythe GlideStream PWM da 120mm, con un range di rotazione compreso tra i 300 e i 1400 RPM, corrispondenti a 21,96~113,34 m³/h di flusso d'aria. La configurazione top-down consente non solo di dissipare efficacemente la CPU, ma anche a fornire un buon ricambio d'aria ad altri componenti presenti sulla scheda madre quali chipset, VRM e RAM; queste ultime inoltre sono ampiamente supportate anche in formati ad alto profilo, data la struttura rialzata del dissipatore.

kabuto3

Lo Scythe Kabuto 3 è compatibile con i socket Intel LGA775, LGA1150, LGA1151, LGA1155, LGA1156, LGA1366 ed AMD AM2, AM2+, AM3, AM3+, FM1, FM2, FM2+; il prezzo consigliato è di circa €38 IVA esclusa.

Per maggiori informazioni, visitare il sito scythe-eu.com.

E-mail Stampa PDF

Sicuri indoor e outdoor con le nuove telecamere HD IP e WIFI di Thomson

Il 31% degli italiani, in quella che l'Osservatorio europeo sulla sicurezza definisce come la “graduatoria delle paure”, teme di subire un furto; è il tipo di reato che "genera maggiore inquietudine tra quelli che rientrano nella cosiddetta microcriminalità", secondo solo a fonti di insicurezza di natura più globale e di portata più vasta come terrorismo, fattori economici, o instabilità politica.

Questi dati confermano l'esigenza, se non la necessità, per i cittadini di dotarsi di dispositivi per la sicurezza tecnologici, intelligenti, oltre che gradevoli esteticamente per proteggersi da eventuali violazioni. Bisogni a cui va incontro ancora una volta Thomson, brand riconosciuto a livello mondiale per la qualità dei propri prodotti innovativi ad altissima tecnologia, di design, e di facile utilizzo nel campo della sicurezza. In questa occasione Thomson presenta due nuove telecamere per la videosorveglianza ad uso interno ed esterno: la telecamera IP WiFi 1080P 2.0MP motorizzata e la telecamera IP WiFi 1080P 2.0MP.

Thomson

La prima, da interni, è WiFi, a colori, 1080p e, grazie a due motori, consente di coprire ad ampio raggio la zona d'interesse, riuscendo a muoversi sia orizzontalmente (per 300°) che in verticale (per 90°). Inoltre, grazie ad un sensore, qualsiasi tipo di movimento viene segnalato all'utente. Anche di notte la sicurezza è garantita grazie a una visione a infrarossi della portata di 8 metri, e il microfono integrato consente di acquisire anche l'audio circostante.

A corredo di queste innovative caratteristiche una app gratuita dedicata, disponibile su Apple Store e Google Play, che offre l'opportunità di tenere sotto controllo i propri ambienti e di ricevere alert a distanza in caso di pericolo. inoltre la comunicazione bidirezionale tramite Smartphone/Tablet o PC, insieme al QR code per immediate associazioni, rendono funzionale, intuitivo e utile questo nuovo dispositivo. 

Il secondo nuovo device, la telecameraIP WIFI 1080P 2.0MP per uso esterno, unisce a un design elegante una tecnologia all'avanguardia e materiali atti ad affrontare qualsiasi clima e intemperia; il grado di protezione certificato IP66 consente di resistere a temperature che vanno dai -20° a 55°C.

Anche questa telecamera è WiFi, a colori, dotata di una risoluzione HD 1080p per immagini di alta qualità e tecnologia HDRI, che permette il bilanciamento automatico del bianco per una qualità ottimale dell'immagine. Inoltre, anche in questo caso, è presente l'utile sistema di allerta  su rilievo di movimento grazie al sensore integrato. La visione notturna con copertura fino a 20 metri, l'app gratuita dedicata (disponibile su App Store e Google Play), e la risoluzione a 2MP/30fps ne completano le caratteristiche.

Entrambe queste telecamere possono essere utilizzate sia con la centralina domotica Thombox, consentendo una integrazione completa, sia con un videoregistratore della gamma Thomson Security, per poter archiviare sull'hard disk del DVR i video acquisiti e programmare le videoregistrazioni in funzione dell'ora e/o della rilevazione di movimento.

La garanzia della durata di 3 anni di cui godono entrambi i prodotti, testimonia la qualità e l'impegno di Thomson nell'attenzione e la tutela verso i propri clienti.

Per maggiori informazioni, visitare il sito thomsonsecurity.eu.

E-mail Stampa PDF

Futuremark presenta il nuovo 3DMark Stress Test

3DMark è da anni la prima scelta per coloro che vogliono testare le performance del proprio PC: tuttavia gran parte degli utenti lo sfruttano anche per testare la stabilità del loro sistema sotto overclock, ed è per questo che Futuremark ha aggiunto uno stress test dedicato all'interno della suite 3DMark.

Il nuovo 3DMark Stress Test si basa sui già disponibili benchmark Sky Diver, Fire Strike, Fire Strike Extreme e Fire Strike Ultra ed è pensato, ovviamente, per mettere sotto torchio il proprio sistema e testarne la stabilità. In 3DMark Advanced il test viene ripetuto 20 volte per circa 10 minuti, che in genere è abbastanza per notare problemi di raffreddamento o di stabilità; in 3DMark Professional, invece, si potrà scegliere un numero di ripetizioni automatiche comprese tra 2 e 5000.

3dmark stresstest

Al termine del benchmark, il programma restituirà un punteggio relativo alla stabilità del frame rate, il quale sarà un importante indicatore necessario al superamento del test: infatti valore minimo di stabilità per ottenere un esito positivo è del 97%. Nell'immagine qui sopra notiamo, infatti, che la scheda in questione ha perso performance durante il loop di testing a causa delle temperature, fallendo il test.

Lo Stress Test 3DMark è disponibile da subito per i possessori di licenze Advanced e Professional. Per maggiori informazioni su 3DMark, visitare il sito futuremark.com.

Pagina 1 di 96